capodanno

Capodanno

Capodanno.

Festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

Non solo Capodanno in Versilia

Ogni anno la stessa storia: che cosa si fa a Capodanno?

Il classico veglione di Capanno trito e ritrito oppure un colpo di genio e una fuga verso mete esotiche? Se poi il tutto risulta un incredibile flop? Come fare a scegliere la miglior festa di Capodanno possibile?

Niente paura! Per dissipare ogni dubbio e perplessità, ecco a voi un fantastico prontuario sulle feste di Capodanno più belle del mondo. Abbiamo deciso di metterlo online e trasformarlo in un blog.

capodanno

San Silvestro in Italia e nel Mondo.

Se, anche a Capodanno, amate alla follia la vostra patria, la Bell’Italia, e non vorreste lasciarla per niente al mondo, ecco le mete vincenti, dove potrete ritrovare dei veri e propri riti tradizionali e genuini:

  • per chi non vuole rinunciare alla neve ed agli sci (o snowboard), Tonadico di Primiero (TN) vi accoglierà con la sua splendida fiaccolata notturna, l’incendio di una catasta di legno e vin brulè a profusione fino al mattino.
  • per gli amanti della Storia e delle feste in maschera, Montagnana (PD) a Capodanno è il posto giusto per voi: presso la chiesa di San Benedetto si svolgerà la festa in maschera dell’Età di Mezzo, con piatti tipici dell’epoca medievale – si consiglia caldamente la prenotazione – e proseguirà il giorno dopo con la Rievocazione della Mantella.
  • a Casacalenda (CB) risuoneranno tutta notte di Capodanno i canti tradizionali ed il bufù, tipico tamburo a frizione realizzato con una botte ricoperta di pelle ed al suo interno viene inserita una canna, la quale riproduce un suono caratteristico e rimbombante. I festeggiamenti proseguono anche il giorno seguente in piazza, dove una multitudine di concerti collettivi animeranno il borgo. Un capodanno sicuramente suggestivo, dall’atmosfera antica.

Se, al contrario, siete giramondo dalla curiosità insaziabile e difficile da appagare, eccovi accontentati con la top 5 delle feste più belle del resto del mondo.

Le feste più belle del 31 Dicembre

  • Capodanno a Hong Kong: dal 2IFC, la torre più alta della città, potrete ammirare gli spettacoli pirotecnici ed un panorama mozzafiato, oppure potete recarvi al Victoria Harbor e godere di due ore di crociera sulla Shining Star Ferry. Per proseguire e concludere in bellezza, potete recarvi al parco Sha Tin e partecipare al Carnevale, con tanta musica ed artisti di strada.
  • Capodanno a Bangkok: l’appuntamento è all’immenso centro commerciale CentralWorld per fare il conto alla rovescia davanti ad una sfera luminosa posta a 15m di altezza, circondati da ben sette concerti di famosi artisti thailandesi, fuochi d’artificio e birra Chang.
  • Capodanno a Berlino: tra la Colonna della Vittoria e la porta di Brandeburgo, uno spettacolo di laser illuminerà il cielo della città che, assieme alla musica messa a pieno volume da casse gigantesche, renderà la Capitale un’immensa discoteca. Per chi tende a diventar famelico dopo il moto, avrà la sua fame placata all’istante dalle migliaia di bancarelle di wurstel e birra poste in tutte le piazze della città.
  • Capodanno a Edimburgo: la Scozia festaiola propone ben quattro giorni di festeggiamenti per celebrare la Hogmanay. A partire dal 29 dicembre una fiaccolata condurrà un immenso leone di vimini fino a Calton Hill, dove il felino colossale verrà dato alle fiamme. La notte di San Silvestro il Princes Street Garden ospiterà diversi concerti rock di artisti nazionali ed internazionali e, poco prima di mezzanotte, l’intero parco (rocker compresi), intonerà il celeberrimo canto scozzese “Auld Lang Syne”. Per i “tranquilli”, poco più avanti del Princes Street Garden potete incontrare la Celidh, tipica festa tradizionale dove potrete trovare numerosi locali che propongono danze scozzesi.
  • Capodanno a Cape Town: gli africani fanno il bis! Ebbene si, dopo i fuochi d’artificio di rito la notte di San Silvestro, il 2 gennaio si festeggia il secondo capodanno sudafricano, il Tweede Nuwe Jaar, simbolo dell’unica giornata di libertà dalla schiavitù nel XVIII secolo. Quasi 3000 menestrelli si tingeranno il volto di bianco e riempiranno le strade della città con canti, balli, musica e divertimenti vari durante la tipica parata. Lungo il percorso potrete gustare leccornie del luogo offerte dai locali, mentre i concorrenti della parata gareggiano per il miglior costume dell’anno.

Arrivederci alla prossima puntata in cui ci concentreremo sul Capodanno in Toscana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *